GPL e Metano, le Alternative Pulite


GPL e Metano,le alternative pulite

Ciao carissimo lettore e benvenuto in questo mio nuovo articolo in cui ti parlero’ delle alternative pulite al giorno d’oggi ovvero il gpl e il metano

Quando si parla di Metano e GPL si parla di eco-compatibilità del carburante.

Ma perché si utilizza questo termine?

Un carburante ecocompatibile, infatti, è un combustibile che brucia producendo meno sostanze inquinanti,e tra questi carburanti ci sono gpl ed il metano

Questi combustibili (gpl e metano), infatti, riducono il monossido di carbonio, il particolato, gli idrocarburi incombusti, il biossido di zolfo e i COV (composti organici volatili) rispetto al diesel e alla benzina. Con l’utilizzo del GPL e del metano si riducono sensibilmente due sostanze considerate cancerogene: gli idrocarburi poliociclici aromatici (ipa) e il benzene.

Non solo, queste due soluzioni, oggi a disposizione di tutti rilasciano una concentrazione di piombo e di zolfo quasi del tutto assente al momento della combustione e sono quasi totalmente prive del tristemente noto PM10 e Pm 2,5,(causa del blocco al traffico sopratutto per I mezzi a gasolio) un tipo di particolato che oggigiorno è diventato un problema che affligge le nostre città.

In realtà sono i dati che emergono da una recente ricerca a dover farci riflettere:

per questo abbiamo estrapolato una tabella che riassume le emissioni in milligrammi per KM percorso tra Benzina , Diesel e GPL:

Inquinamento in milligrammi per KM percorso

Benzina Diesel GPL
Benzene 32,7 mg/km 2,1 mg/km 0 mg/km
So2 (Anidride Solf.) 560,0 mg/km 279,0 mg/km 189,0 mg/km
Pm (nanopolveri) 5 mg/km 51,1 mg/km 2 mg/km
NH3 (Ammoniaca) 70,0 mg/km 1,0 mg/km 0 mg/km

GPL e Metano sono scelte ecologiche…in tutti I sensi

Sempre più, oggigiorno, i produttori di auto cercano di costruire veicoli in grado di limitare il danno ambientale causato dalle emissioni dei carburanti tradizionali quali benzina e sopratutto diesel, che possono causare problemi molto gravi alla salute umana ed al nostro ecosistema.

Usare, quindi, combustibili alternativi come Metano e GPL è allo stato attuale, la migliore soluzione disponibile per la riduzione delle sostanze nocive emesse dai sistemi tradizionali.

E’ necessario fare però, le dovute precisazioni.

Infatti, nonostante la grande adozione dei sistemi bifuel(gpl banzina) avvenuta in questi ultimi anni, la strada da percorrere in termini di ecologia ed eco-compatibilità non passa soltanto per il fatto di aver optato per una soluzione giusta per l’ambiente.

Per una corretta efficienza di questo tipo di soluzione abbiamo bisogno anche di sicurezza e prestazioni. Due fattori che nessuno si sogna di tralasciare quando si tratta della propria auto.

Per questo è necessario comprendere che questi sistemi, essendo basati su carburanti che possiamo definire ‘puliti’, hanno un elevato grado di prestazioni, ed in molti casi si rivelano più efficienti della benzina come carburante in quanto il gpl e metano riducono l’usura del motore,permettono un risparmio tra il 50 ed il 65% della spesa mensile carburante, ed hanno come scritto in questo articolo un basso impatto ambientale!)

Non in ultima analisi, il fattore sicurezza, scegliere un impianto GPL o Metano richiede l’assistenza di un installatore professionale e specializzato, il quale si assicurerà che ogni operazione sarà portata a termine con la massima precisione.

Naturalmente come scritto in un questo mio articolo http://www.autosystemm.it/impianto-a-gas-qual-e-migliore/

la fase di installazione conta molto piu’ del kit che si decide di installare per un abuona riuscita del lavoro

In questo caso noi di Autosytemm abbiamo dalla nostra un’esperienza di 40 anni nel settore con oltre 5000 installazioni e decine di migliaia di vetture cui abbiamo recato assistenza e risolto I loro problemi !!!

Per comprendere maggiormente l’impatto di una scorretta installazione degli impianti GPL e Metano un parametro di largo utilizzo nelle analisi di questo tipo è il rapporto stechiometrico

Questo parametro misura attendibilmente l’esatto peso del rapporto aria-combustibile che deve verificarsi in fase di combustione.eche purtroppo e sottovalutato da tanti installatori

Un esempio pratico? Immaginiamo la stessa auto con Benzina e GPL.

Benzina-14,7kg di aria necessari per bruciare 1kg di benzina

gpl- 15,5 kg di aria necessari per bruciare 1 kg di gpl con miscelaprevalente butano

La corretta interpretazione e controllo di questo parametro da parte dell’installatore (unita ad altri paramentri tra cui il controllo emissioni inquinanti allo scarico, tempi di iniezione, ecc…) scongiura problematiche legate ad usura prematura del motore e mal-combustione dell’ impianto, ecco perché è necessario affidarsi a professionisti esperti e specializzati in queste operazioni. E sopratutto che abbiano una grande esperienza in questo settore!

Adesso abbiamo terminato il seguente articolo caro lettore e ti ricordo che per qualsiasi informazione rimaniamo a tua completa disposizione ai seguenti contatti:

Ci trovi a Ussana (Ca) in via tiziano 10

tel 070918445

cell 3922314765

facebook- https://www.facebook.com/autosystemm/

Un saluto.

Autosystemm di Coghe Dino –dal 1977 gli specialisti degli impianti a gpl

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.