Impianti GPL Auto Cagliari


Impianti gpl auto Cagliari

Ciao caro lettore e’ benvenuto in questo mio nuovo articolo sugli impianti gpl auto cagliari.

In Italia c’è una crescita rilevante delle autovetture alimentate a GPL e Metano, si tratta di un fenomeno incrementato sia dal crescente aumento dei prezzi dei carburanti “tradizionali”, benzina e gasolio, che da una esigenza, ecologicamente necessaria, di diminuzione delle sostanze inquinanti.


Oltre alla tradizionale conversione delle vetture alimentate a benzina c’è la possibilità di acquistarne una nuova, progettata appositamente per il sistema bifuel quindi, con un alloggiamento per le bombole del serbatoio meno o per niente invasivo .


Il GPL, come ti ho spiegato in altri articoli è una miscela di idrocarburi ma il propano è il suo componente principale. Assume questa denominazione poiché i suoi componenti sono in fase gassosa a temperatura ambiente e pressione atmosferica mentre si liquefanno all’aumento di quest’ultima.


Il Metano invece è un idrocarburo semplice, si ottiene per decomposizione o sintesi di sostanze organiche. È anche conosciuto come GNC, Gas Naturale Compresso e viene contenuto in appositi serbatoi ad alta pressione (circa 200 bar) contro i 6-8 bar del GPL.
Dotare una vettura di impianto bifuel è abbastanza semplice, basta rivolgersi in una officina specializzata e tenere l’auto ferma per un paio di giorni

Ti ricordo che nella nostra officina autosystemm abbiamo installato più di 5000 impianti gpl su vetture benzinadal 1977 ad oggi , quindi e’ nostra cura darti la massima professionalità il miglior servizio possibile per la tua auto!!!


I moderni impianti a gol che installiamo presso la nostra autofficina adottano l’iniezione sequenziale con un iniettore dedicato per ogni cilindro, che immette il gas il più vicino possibile alla valvola di aspirazione senza bisogno di intervenire su altre parti della vettura.

All’interno dell’abitacolo viene istallato un pulsante che permette di decidere il tipo di alimentazione (in alcune vetture che lo montano di serie è la centralina elettronica della vettura che comanda i vari processi anche del gpl)

Il resto dell’impianto consiste nel serbatoio: nei veicoli con alimentazione bifuel di serie è posizionato all’esterno del vano bagagli o sotto il pianale mentre nei veicoli convertiti l’impianto viene posizionato nel bagagliaio o al posto della ruota di scorta e comporta una perdita di capienza del vano.
I serbatoi del Gpl e del metano sono regolamentati dalla normativa ECE/ONU 67/01 che prevede dispositivi per garantire la sicurezza in ogni situazione (incendio, incidente, esposizione al calore del sole estivo).

In particolare è obbligatoria la presenza di una valvola che ha varie funzioni:

  • la prima è di interrompere il flusso di gas dal serbatoio appena il motore si spegne anche se la chiave d’accensione è inserita (in caso di incidente).
  • La seconda è di bloccare il rifornimento di gas quando il serbatoio è pieno all’80% del volume (serve a prevenire un eccessivo aumento della pressione interna, dovuto, per esempio, a un surriscaldamento).
  • Terza funzione è evitare qualsiasi eccesso di pressione interna nel serbatoio, garantendo, in caso di sovrappressione, una fuoriuscita controllata di gas. Quindi un controllo sulla temperatura che ha la funzione di garantire una fuoriuscita di gas controllata all’esterno in presenza di temperatura superiore ai 120 °C.
    Oltre alle valvole di sicurezza, la robustezza necessaria per sopportare pressioni di collaudo di 300 bar e di esercizio di 220 bar conferisce alle bombole del metano una notevole resistenza agli urti.


Le bombole di metano devono essere sottoposte a revisione ogni 5 anni nel caso in cui rispondano alle norme nazionali oppure ogni quattro anni nel caso siano conformi al regolamento ECE/ONU n. 110. Nel primo caso il limite massimo di utilizzo è di 40 anni dalla data di costruzione, nel secondo caso, invece, non possono essere utilizzate per più di 20 anni.


I serbatoi di Gpl devono essere sottoposti a verifica periodica ogni dieci anni e relativa sostituzione
La legge prevede verifiche straordinarie quando la bombola è stata coinvolta in un incidente, è stata soggetta all’azione del fuoco oppure viene reinstallata dopo essere stata smontata da un altro veicolo.
La vettura deve sottoposta a controllo e aggiornamento del documento di circolazione anche quando:


– viene eliminato l’impianto di alimentazione precedentemente installato e ripristinata l’alimentazione originaria a benzina;


– vengono apportate modifiche ai componenti installati nel caso di impianti già approvati (per esempio la sostituzione del serbatoio scaduto).

Viaggiare con alimentazione a Metano o Gpl comporta un notevole risparmio economico.


Le vetture a gpl e metano inoltre sono riconosciute come ecologiche e possono circolare senza alcuna restrizione.

Vi è una normativa che stabilisce i valori limite di qualità dell’aria ambiente in base alla quale viene adottata la misura di restrizione sulla circolazione per le auto;

Il Decreto 2 aprile 2002 n° 60, dice a direttiva 1999/30/CE concernente i valori limite di qualità dell’aria ambiente (microgrammi per m3) per il biossido di zolfo (SO2), il biossido di azoto, gli ossidi di azoto (NOx), le particelle (PM) e il piombo (Pb)

la direttiva 2000/69/CE relativa ai valori limite di qualità dell’aria ambiente per il benzene (C6H6) e il monossido di carbonio(CO).

Le misure restrittive relative alla circolazione degli autoveicoli sono provvedimenti adottati con discrezionalità dalle singole regioni e comuni.

Un altro vantaggio degli impianti gas auto riguarda i parcheggi sotterranei infatti da circa 14 anni ovvero a partire dal gennaio 2001, secondo la normativa R67/01, le vetture a gpl possono essere parcheggiate sino al primo piano interrato.

Invece i veicoli alimentati a GPL e non rispondenti (ovvero quelli senza valvola di sicurezza) alla norma R67/01 devono continuare a fare riferimento al decreto 1° febbraio 1986 quindi possono parcheggiare solo nei piani fuori terra non comunicanti con piani interrati, a meno che i proprietari non decidano di adeguare il proprio impianto a gpl alla normativa europea, modifica che si può effettuare sostituendo serbatoio e multivalvola con la prescritta omologazione (67R-01) e aggiornando il tutto presso la motorizzazione civile della propria provincia.

Adesso dopo questa breve descrizione sui nostri impianti a gpl, hai ancora dubbi al riguardo?
Nella nostra officina Autosystemm ci occupiamo di impianti gpl auto cagliari saremo lieti di fornirti la soluzione adatta a te per inziare a farti risparmiare oltre il 50% sulla spesa carburante della tua auto!!
Per qualsiasi informazione o per ricevere un offerta unica per l installazione di un impianto dedicato presso la nostra officina contattami ai seguenti recapiti
Nella Nostra Officina Autosytemm ci occupiamo di Impianti Gpl Auto Cagliari
Ci trovi in via Tiziano n 10 – 09020 Ussana

Dino Coghe – Autosystemm innovazione e risparmio sempre con te dal 1977

Email. autosistemm@gmail.com

Tel. 3922314765 – 070918445

skype- dino.coghee

CLICCA QUI PER VEDERE DOVE SI TROVA AUTOSYSTEMM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.